Situata sui pendii delle immacolate colline di Taurasi, in una delle aree più vocate dell’Irpinia, l’azienda vitivinicola Nativ si erge nel cuore di Paternopoli.

Terra ricca di storia e tradizione, si narra che le prime colonizzazioni del territorio risalgano all’epoca tra il IV e il III secolo A.C. In seguito all’emanazione dell’editto di Costantino, che concedeva libertà di culto in tutto l’impero, sempre più uomini iniziarono ad abbandonare la vita agiata e le ricchezze della città, alla ricerca di luoghi isolati, pacifici, dove poter meditare e pregare. Tali individui furono soprannominati “Pater”, sulla scia degli eremiti della Valle del Nilo.

Il nome Paternopoli fu dunque coniato in onore dei Pater eremiti, uomini di chiesa dediti alla diffusione della parola di Dio in luoghi più incontaminati. Durante il loro pellegrinaggio, i padri fondarono dei monasteri di preghiera, veri e propri luoghi di culto del Cristianesimo. La collina su cui si insediarono i “Pater”, venne nominata “Paternum”.

Nata con il desiderio di diffondere ed esaltare le origine del proprio territorio, Nativ ha voluto selezionare un luogo sì ricco di storia e tradizione quale Paternopoli come cuore pulsante dell’azienda, ove si svolgono con cura e passione le attività di vinificazione ed imbottigliamento